skip to Main Content
Info@carusocostruzioni.it
info@carusocostruzioni.it
+ 39 0961.774947
+ 39 0961.774947

Follow us on

#COSTRUIREBENE

Servizi

L’azienda gestisce il processo di costruzione ed i rapporti con la committenza attraverso uno specifico sistema di procedure aziendali in grado di garantire la massima trasparenza, un equilibrato e condiviso rapporto tra committente ed appaltatore, la certezza di ottenere risposte competenti e tempestive. Il servizio costituisce il naturale completamento del rapporto contrattuale rappresentandone il valore aggiunto e l’intero team è organizzato per fornire ai propri interlocutori tutto il supporto tecnico necessario; la Caruso Costruzioni S.p.A. è infatti in grado di seguire l’intero processo di realizzazione delle opere, degli edifici o di interi complessi edilizi.

4b

I principali servizi che l’azienda offre sono:

  • consulenza tecnica e supporto progettuale
  • servizi legati alla logistica di cantiere

Significativo il numero dei mezzi con moderne macchine operatrici per ogni esigenza e settore d’impiego che consente una piena indipendenza e un costante controllo della qualità e sicurezza nello svolgimento del processo produttivo.

D3

Eco bonus

Premesse
Il contesto attuale è caratterizzato da una crescente attenzione alla sostenibilità ambientale ed alle politiche energetiche e industriali, sia globali, che nazionali.
Lo sviluppo dell’efficienza energetica attraverso il potenziamento del ricorso all’utilizzo dell’elettricità, rappresenta un elemento sostanziale per il raggiungimento dei target ambientali, per l’ottimizzazione della spesa per il fabbisogno energetico e per contribuire al conseguimento di un adeguato livello di sicurezza energetica.


I consumi energetici ovviamente investono anche il settore delle costruzioni.
L’efficienza energetica di un fabbricato si misura con la capacità del proprio involucro edilizio di compensare le differenze di temperatura tra gli ambienti interni e quelli esterni
Se è facile ottenere risultati anche sorprendenti nelle nuove costruzioni, anche sugli edifici esistenti è possibile ottenere buoni livelli di risanamento energetico dell’involucro.
Quadro normativo attuale
Gli interventi di riqualificazione energetica sono incentivati dallo stato che ha previsto appositi “bonus fiscali” concernenti detrazioni Irpef/Ires delle spese relative ai lavori effettuati per migliorare l’efficienza energetica delle unità immobiliari
La Legge di Bilancio 2018 conferma i bonus fiscali prorogando al 2021 la scadenza per il maxi-incentivo del 70 e 75 per cento per la riqualificazione di parti comuni degli edifici condominiali.
Nello specifico sono agevolabili i seguenti interventi:
aa) riqualificazione energetica con interventi che interessino l’involucro dell’edificio con una incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo con il riconoscimento di tutte le spese per i materiali coibenti necessari (compreso eventuali demolizioni e ricostruzioni, sostituzione contestuale di infissi, posizionamento di schermi solari, opere accessorie e provvisionali e oneri professionali) con una detrazione del 70% per un importo massimo detraibile di 40.000,00 euro per unità immobiliare;
bb) riqualificazione energetica con interventi relativi alle parti comuni di edifici condominiali finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva e che conseguano almeno la qualità media di cui al decreto del Ministro dello sviluppo economico 26 giugno 2015 con il riconoscimento di tutte le spese per i materiali coibenti necessari (compreso sostituzione contestuale di infissi, posizionamento di schermi solari, sostituzione di impianti, opere accessorie e provvisionali e oneri professionali) con una detrazione del 75% per un importo massimo detraibile di 40.000,00 euro per unità immobiliare;
Il condominio può cedere l’intera detrazione ma rimane a discrezione del singolo comproprietario l’accesso all’istituto della cessione del credito.
Per il solo 2018 è istituita una nuova detrazione fiscale (36%) per gli interventi di “sistemazione a verde” (cd. bonus verde), realizzazione di coperture verdi e giardini pensili, anche condominiali
Servizi forniti dalla Caruso Costruzioni S.p.A.

Nell’ambito degli interventi possibili previsti dal legislatore la Caruso Costruzioni S.p.A. garantisce lo svolgimento di tutti i servizi connessi ed aderisce alla possibilità pensata per agevolare chi vorrebbe eseguire lavori di riqualificazione energetica ma non dispone di liquidità sufficiente praticando uno sconto immediato con l’acquisizione del credito.
I servizi offerti dalla Caruso Costruzioni S.p.A comprendono:
– l’analisi ed il rilievo dello stato di fatto del fabbricato;
– lo studio di fattibilità con l’individuazione degli interventi necessari al raggiungimento degli obbiettivi prefissati;
– la stima della spesa necessaria per la realizzazione degli interventi previsti;
– le prestazioni amministrative e fiscali per la richiesta e la gestione delle agevolazioni e l’accesso ai bonus;
– le progettazione esecutiva degli interventi e degli adempimenti progettuali con le Amministrazioni competenti per l’ottenimento dei titoli abitativi necessari (CILA, SCIA, ecc..);
– l’esecuzione dei lavori con la fornitura e posa in opera dei materiali, delle apparecchiature e degli impianti necessari;
– l’attestato di certificazione (o qualificazione) energetica;
– il collaudo e la certificazione di fine lavori.
I beneficiari che usufruiranno delle prestazioni anzidette (progetto + lavori) possono monetizzare subito saldando il corrispettivo in parte con il trasferimento del bonus.

Sisma bonus

Premesse
L’elevato rischio sismico a cui è soggetto gran parte del territorio nazionale e l’evidenza degli ultimi eventi hanno riproposto il tema della sicurezza del patrimonio residenziale e la necessità di una politica di prevenzione dei rischi.
La variegata tipologia costruttiva ed il diverso stato di conservazione dei fabbricati impongono la conoscenza della relativa vulnerabilità sismica e quindi della classe di rischio sismico. Ciò consente di valutare il danno atteso a seguito di un possibile evento sismico e permette di individuare gli interventi “antisismici” necessari per la messa in sicurezza.


Investire sulla prevenzione vuol dire spendere in modo più efficace le risorse altrimenti destinati alla ricostruzione, e permette di evitare le tragedie sociali difficilmente recuperabili.
Quadro normativo attuale
Anche gli interventi di messa in sicurezza statica degli edifici sono incentivati dallo stato che ha previsto appositi “bonus fiscali” traducibili in detrazioni Irpef/Ires delle spese relative ai lavori effettuati.
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato il decreto contenente le linee guida per la determinazione della classe di rischio sismico degli edifici. Tali classi sono necessarie per stabilire l’entità del sismabonus che varia in funzione del miglioramento di classe ottenuto a seguito dell’intervento.
La legge di bilancio 2017 ha prorogato per 5 anni (2017-2021) la detrazione Irpef/Ires delle spese sostenute per gli interventi di messa in sicurezza statica delle abitazioni e degli immobili a destinazione produttiva situati nelle zone ad alta pericolosità sismica.
La legge di bilancio 2018 ha confermato le previsioni dell’anno precedente introducendo alcune varianti.

Sono previsti il Sismabonus ordinario che riguarda gli edifici sia a destinazione residenziale che produttiva, con una detrazione minima fissata al 50% quando gli interventi non producono nessuna variazione di classe. Sempre per le singole unità immobiliari, sia a destinazione residenziale che produttiva, le detrazioni sono elevate invece al:
70% se l’intervento comporta il passaggio di una classe di rischio;
80% se l’intervento comporta il passaggio di due classi di rischio.

E’ previsto poi il sismabonus condomini che riguarda gli edifici condominiali (anche al disotto delle 8 unità immobiliari, solo per interventi inerenti le parti comuni), con interventi di riduzione del rischio sismico agevolabili di due tipologie:
detrazione del 75% se gli interventi portano al passaggio di una classe inferiore;
detrazione fino all’85% se si riduce di due classi.
Nel dettaglio tecnico gli interventi agevolabili che permettono di perseguire gli obiettivi del sismabonus possono essere così riassunti:
a) Riduzione del rischio sismico di classe 1 con il riconoscimento di tutte le spese per gli interventi che non modificano lo schema statico (sui nodi, su travi e pilastri e sui solai) o che lo modificano (realizzazione di setti o controventature, inserimento di sistemi di dissipazione e di isolamento, compreso opere provvisionali e accessorie ed oneri professionali) con una detrazione del 75% per un importo massimo di spesa di 96.000,00 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari dell’edificio;
b) Riduzione del rischio sismico di classe 2 con il riconoscimento di tutte le spese per gli interventi che non modificano lo schema statico (sui nodi, su travi e pilastri e sui solai) o che lo modificano (realizzazione di setti o controventature, inserimento di sistemi di dissipazione e di isolamento, compreso opere provvisionali e accessorie ed oneri professionali) con una detrazione dell’85% per un importo massimo di spesa di 96.000,00 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari dell’edificio.

Servizi forniti dalla Caruso Costruzioni S.p.A.

La Caruso Costruzioni S.p.A. dispone dell’organizzazione per usufruire dei nuovi strumenti di detrazione fiscale offerti dalla legge di stabilità supportando in tutto il percorso dell’intervento la Committenza (singolo proprietario o condominio), anche per le attività di direzione dei lavori e di collaudo eseguite da altri professionisti garantendo l’esecuzione di un intervento certificato di messa in sicurezza a impatto zero del fabbricato.
Pertanto tutte le prestazioni saranno eseguite richiedendo al Committente il pagamento della parte residuale del valore complessivo dell’intervento non coperta dal bonus, ricevendo la restante somma sotto forma di cessione del credito agevolando chi non dispone di liquidità sufficiente praticando uno sconto immediato con l’acquisizione del credito.
I servizi offerti dalla Caruso Costruzioni S.p.A comprendono:
– l’analisi ed il rilievo dello stato di fatto del fabbricato;
– l’individuazione della classe di Rischio della costruzione nello stato di fatto prima dell’intervento e la relativa asseverazione secondo il modello riportato nell’Allegato B al D.M: 28/2/2017;
– la progettazione dell’intervento di riduzione del rischio sismico e la determinazione della classe di Rischio della costruzione a seguito del completamento dell’intervento e la relativa asseverazione secondo il modello riportato nell’Allegato B al D.M: 28/2/2017;
– la stima della spesa necessaria per la realizzazione degli interventi previsti;
– le prestazioni amministrative e fiscali per la richiesta e la gestione delle agevolazioni e l’accesso ai bonus;
– gli adempimenti progettuali con le Amministrazioni competenti per l’ottenimento dei titoli abitativi necessari (CILA, SCIA, ecc..);
– l’esecuzione dei lavori con la fornitura e posa in opera dei materiali, delle apparecchiature e degli impianti necessari;
Il direttore dei lavori e il collaudatore statico figure esterne di garanzia del Committente, all’atto dell’ultimazione dei lavori strutturali e del collaudo, attesteranno, per quanto di rispettiva competenza, la conformità degli interventi eseguiti al progetto depositato, come asseverato dal progettista.
**

La Legge di Bilancio 2018 promuove anche il bonus unico condominio, nuova agevolazione fiscale che prevede l’unificazione degli interventi di riqualificazione energetica e di messa in sicurezza degli edifici (in sostanza Ecobonus + sismabonus) con la possibilità di contare sulle seguenti detrazioni fiscali 2018:
detrazione all’80% se vi è il passaggio ad una classe inferiore di rischio;
detrazione all’85% se il passaggio è a 2 classi inferiori.
Il tetto massimo di detrazione per unità immobiliare, pari a 136.000 euro, è dato dalla somma dei massimali dei due singoli incentivi (40.000 euro Ecobonus e 96.000 euro Sismabonus). Per ogni condominio, dunque, si tratta di 136.000 euro moltiplicato per le unità immobiliari che lo compongono.
È, inoltre, possibile, per ogni condomino, optare per la cessione del credito d’imposta alla caruso Costruzioni S.p.A. che effettua i lavori di riqualificazione energetica e miglioramento sismico o a terzi; tranne banche ed intermediari finanziari.

Back To Top